Stati Uniti. La cremazione è diventata la scelta maggioritaria.

Secondo quanto diffuso da NFDA (National Funeral Directors Association) il tasso di cremazione negli USA è alto e supera l’incidenza della sepoltura in bara (a terra o in tomba). Il rapporto annuale 2017 attesta che il 50,2% degli americani nel 2016 ha scelto la cremazione (contro il 48,5% nel 2015), mentre il 43,5% ha optato per la sepoltura (45,4% nel 2015). Si stima che entro il 2035 la cremazione verrà scelta nel 78,8% dei decessi e che nei prossimi otto anni i tassi di cremazione supereranno il 50% in 44 stati.

193

Condividi
Indietro