Senorbì. Apre la prima Casa Funeraria dell’Isola.

È stata inaugurata a Senorbì la prima “Casa Funeraria” della Sardegna, realizzata da un imprenditore da anni attivo nel settore delle onoranze funebri per colmare una grave lacuna delle strutture pubbliche: quella della conservazione della salma per più giorni. “In passato i funerali venivano celebrati il giorno successivo o al massimo dopo due giorni dal decesso, ora tutto è cambiato perché le stesse esigenze delle famiglie si sono modificate nel profondo“, spiega Alessandro Sanna, l’imprenditore che ha realizzato la struttura da mettere a disposizione non solo dei privati, ma anche delle istituzioni pubbliche a corto di luoghi e di spazi adatti alla conservazione della salma. Gli obitori in gran parte dell’Isola sono obsoleti, spesso non garantiscono nemmeno il rispetto delle basilari norme igienico-sanitarie. “È capitato spesso di intervenire la notte o nei giorni festivi per casi di morti traumatiche, quali possono essere gli incidenti stradali, e di aver avuto difficoltà a individuare un cimitero a disposizione per il trasporto della salma“, racconta Sanna. Da qui l’idea di dotare di celle frigorifere una sala della sua agenzia funebre e realizzare la Casa Funeraria sul modello delle più moderne strutture europee e statunitensi.

fonte: www.unionesarda.it

326

Condividi
Indietro