Pomezia. Il tar: si alla dispersione delle ceneri anche se lo chiede un familiare.

Un cittadino di Pomezia potrà disperdere le ceneri del papà, morto nel 2002, nonostante il divieto imposto dal Comune di Pomezia. Il Tar di Roma ha accolto il ricorso di un uomo che a gennaio di quest’anno aveva presentato la richiesta al Comune di Pomezia per la dispersione delle ceneri del padre, compilando il modulo che gli era stato consegnato dagli uffici comunali. Il “no” del Comune era motivato con il fatto che il regolamento approvato nel 2011 vietava espressamente questa pratica: che sul modulo fosse indicata anche questa possibilità era da considerarsi un mero errore.

continua a leggere

193

Condividi
Indietro