Padova. Imprenditore si impicca dopo insulti sui social: è istigazione al suicidio.

È riuscita a sopravvivere per un anno e mezzo al suo fondatore, poi ha chiuso i battenti. Qualche giorno fa il giudice ha dichiarato il fallimento della Edilveneta srl, società con sede legale a Padova che era appartenuta a Bruno Ruzzarin, imprenditore di 60 anni suicidatosi il 3 aprile del 2016 sopraffatto dall’angoscia per i molti insulti ricevuti on line. E mentre l’azienda che gli era valsa tanti sacrifici chiude, la procura sta portando avanti un’inchiesta per istigazione al suicidio.

continua a leggere

271

Condividi
Indietro