Massa. Fumo scuro e odore acre: nuove proteste per il forno crematorio del Mirteto.

Le segnalazioni sono praticamente quotidiane ed avvengono anche nei giorni festivi quando il forno crematorio del cimitero del Mirteto è chiuso. Portavoce della battaglia dei residenti delle zone vicine al cimitero di Massa è il consigliere dell’opposizione Stefano Benedetti che fa notare: “Non passa un giorno che dalla zona di Mirteto non arrivi qualche protesta per i miasmi del forno crematorio e per il colore scuro dei fumi che fuoriescono dal camino. Si tratta di un fumo scuro e i testimoni insistono del dire che nell’aria circostante arriva un puzzo terribile, acre e assimilabile all’odore di un acido mescolato a resine”.

continua a leggere

270

Condividi
Indietro