Isernia. Caos all’obitorio. L’Asrem minimizza: “Rispettato il regolamento di polizia mortuaria”.

Ha tristemente guadagnato la ribalta nazionale la vicenda del caos scoppiato domenica presso l’obitorio dell’ospedale di Isernia, quando la salma di Marcello Pizzi, fondatore del Comitato “Bene Comune Veneziale” e di recente nominato presidente dello stesso, è stata ricomposta proprio nella sala di preparazione delle salme, dove erano depositati anche scatoloni e spazzatura. Sulla questione, che ha indignato i cittadini, in particolare i familiari del defunto, l’Asrem ha fornito delle precisazioni, definendo l’episodio “una costruzione di intolleranza e una strumentalizzazione”.

continua a leggere

275

Condividi
Indietro