Gatti e scoiattoli, ma anche lepri e passerotti: la variegata fauna dei cimiteri.

Pensando ai cimiteri spesso si pensa a luoghi tetri e ovviamente alla morte, invece è provato che i cimiteri spesso si sono trasformati per molti animali in altrettanti luoghi sicuri dove vivere. Sono oltre 5mila i cimiteri italiani dove sono presenti colonie di animali che hanno deciso di vivere in pace tra le tombe. Moltissimi, il Verano di Roma e quello di Brindisi tra i più famosi, ospitano imponenti e stanziali colonie feline. È quanto riferisce una nota di Aidaa. “La maggior parte dei cimiteri italiani ospita colonie di leprotti o di altri piccoli animali del bosco a partire dai cimiteri Maggiore e Chiaravalle a Milano, mentre in quasi tutti i cimiteri del centro-nord Italia è possibile, alzando gli occhi al cielo, vedere correre tra i rami degli alberi gli scoiattoli grigi, ma anche i ghiri. Mentre nelle antiche tombe di famiglia a volte rovinate dal tempo trovano casa spesso colonie di pipistrelli“.

262

Condividi
Indietro