Bataclan. I segni dell’attentato sulla pelle dei sopravvissuti. Per non dimenticare.

Due anni fa l’attentato più sanguinoso nella storia recente di Francia, un attacco coordinato dei terroristi islamici dell’Isis che fecero 130 morti e oltre 400 feriti allo Stade de France, ai tavoli all’aperto dei ristoranti e al teatro Bataclan di Parigi. Qui l’orrore durò più a lungo: alle 21.42 uno dei tre terroristi inviò in Belgio un sms con scritto “ci siamo, cominciamo”, e l’assalto finale delle forze speciali si concluse alle 00.23. In quelle due ore e 40 minuti morirono 90 persone, e decine di altre furono ferite o prese in ostaggio. Per superare quei momenti i sopravvissuti provano ogni mezzo.

continua a leggere

254

Condividi
Indietro