6 dicembre 1983. Scompare uno dei fondatori del Partito Comunista.

Muore Umberto Terracini, presidente dell’Assemblea Costituente dell’Italia repubblicana. Soldato nella prima guerra mondiale, è tra i promotori e redattori del settimanale “L’Ordine Nuovo” insieme all’amico Antonio Gramsci. Tra i fondatori del partito comunista italiano nel gennaio 1921, viene eletto al Parlamento nell’aprile del 1924. Arrestato dal regime fascista e condannato dal Tribunale Speciale, trascorrerà tra galera e confino il periodo tra il novembre 1926 e l’agosto del 1943. Dopo la Liberazione, Terracini entra nel Comitato centrale e nella Direzione del partito comunista italiano.

212

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro