fbpx

4 settembre 1886. Geronimo il guerriero sotterra l’ascia.

A Skeleton Canyon, in Arizona, Geronimo, il capo Apache che per più di trent’anni aveva tenuto testa all’esercito americano, si arrende al generale Nelson Miles. Sconfitto da 5000 soldati, da centinaia di ausiliari e dal fuoco delle prime mitragliatrici, il più indomito dei capi indiani diventa presto un mito. Cento anni dopo la sua morte il suo volto viene cucito sulle giubbe dei parà americani.

Indietro