fbpx

27 giugno 1574. Muore a Firenze il pittore Giorgio Vasari.

vasariFortemente influenzato da Michelangelo e da Andrea del Sarto, la sua formazione artistica  si basa sul primo manierismo, su Michelangelo,  Raffaello e la cultura veneta. Come architetto è la figura chiave delle iniziative promosse da Cosimo I de’ Medici, contribuendo ai grandi cantieri fiorentini tra i quali gli Uffizi e  la ristrutturazione di Palazzo Vecchio. La fama del Vasari è legata soprattutto al trattato delle “Vite de’ più eccellenti pittori, scultori e architettori italiani, da Cimabue insino a’ tempi nostri ” pubblicato nel 1550 e riedito con aggiunte nel 1568. L’opera è una pietra miliare della storiografia artistica, punto di partenza imprescindibile per lo studio della vita e delle opere dei 160 artisti descritti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro