fbpx

23 giugno 2000. Muore Enrico Cuccia,  protagonista della finanza e dell’economia italiana.

Dal 1946 dirige Mediobanca e con essa  il “salotto buono” delle maggiori famiglie del capitalismo italiano. Personaggio celebre anche per la sua estrema riservatezza e per il suo rifiuto di parlare davanti ai microfoni, resta per tutta la vita  una sorta di mistero vivente. Mantiene fino alla morte  la guida nell’istituto di via Filodrammatici, mostrando sempre una grande abilità nel tessere  trame a colpi di scalate e di scambi azionari.Tra le sue operazioni più  brillanti quella legata alla Montedison  con la fusione nel 1966  fra la Montecatini, azienda chimica in difficoltà finanziaria, e la Edison, ricca di disponibilità derivanti dalla nazionalizzazione dell’energia elettrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro