fbpx

2 maggio 1945. La fine della battaglia di Berlino.

Seconda guerra mondiale: termina la battaglia di Berlino. Le forze tedesche si arrendono. il Generale dell’artiglieria Helmuth Weidling, comandante dell’area difensiva di Berlino, consegna senza condizioni la città al Generale dell’Armata Rossa Vasily Chuikov.
I soldati sovietici issano la bandiera rossa sul Reichstag. Hitler si era suicidato il 30 aprile. I sovietici hanno così concluso vittoriosamente, nel cuore della capitale nemica, la Grande Guerra Patriottica; in quest’ultima battaglia subiscono tuttavia ancora 361.000 perdite; da parte tedesca i morti sono 400.000. Altrettanti i prigionieri.

Indietro