fbpx

Piombino. Punto dalle vespe in casa. È morto il papà dello stilista Toni Scervino.

Sembrava una mattinata tranquilla nel piccolo angolo di paradiso sopra il Golfo di Baratti, dove ormai da anni si era ritirato l’imprenditore Francesco Scervino, 85 anni, papà di Toni Scervino, fondatore con Ermanno Daelli della famosa casa di moda. Ma, mentre si trovava nel giardino dell’agriturismo Baratti di cui era titolare, è stato punto da alcune vespe ed è morto per uno shock anafilattico. Gli insetti nei momenti più caldi dell’estate possono diventare molto aggressive perché preparano i nidi per deporre le uova e attaccano chi si avvicina. Vano è stato il tentativo di fermare la reazione allergica con il cortisone: il cuore dell’anziano non ha retto. Immediati i soccorsi, ma quando i sanitari della Misericordia di Piombino, con il medico del 118, sono giunti in località Piovanello, sopra una collina che guarda la stazione di Populonia da una parte e il Golfo di Baratti dall’altra, non hanno potuto che constatare il decesso per shock anafilattico. Un dramma che si è consumato in pochi minuti davanti alla governante della struttura che ha chiamato i soccorsi e agli ospiti dell’agriturismo.

fonte: corriere.it

Condividi
Indietro