fbpx

2 aprile 2000. La scomparsa di Tommaso Buscetta, il primo grande pentito di mafia.

Muore di cancro, all’età di 72 anni, Tommaso Buscetta. Nei primi anni cinquanta fa il suo ingresso nel clan di Salvatore La Barbera. Negli anni sessanta e settanta è a capo dell’organizzazione mafiosa che, appoggiandosi a Cosa Nostra, alla Mafia americana e alla malavita Corsa, gestisce il traffico di stupefacenti tra il Sud America, l’Europa e gli Stati Uniti. I risultati sanguinosi della guerra di mafia, nel corso della quale viene decimata la sua famiglia, e l’arresto, avvenuto nel 1983, convincono Buscetta a collaborare con la giustizia. Le sue confessioni sono fondamentali per le inchieste del giudice Falcone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro