fbpx

28 marzo 1969. La scomparsa di Dwight Eisenhower, prima generale e poi presidente.

Muore a Washington Dwight Eisenhower, presidente degli Stati Uniti d’America dal gennaio 1953 al gennaio 1961. Nato in Texas nel 1890, è generale in capo delle forze armate alleate in Europa durante la seconda guerra mondiale.
Nel corso dei due mandati presidenziali firma nel 1954 la pace con la Corea del Nord e lavora per attenuare le tensioni della guerra fredda. In politica interna combatte la segregazione razziale nelle scuole, invia truppe in Arkansas per rendere effettive le direttive della Corte federale e si batte per l’eliminazione della segregazione nelle forze armate. Per Eisenhower “non ci deve essere una seconda classe di cittadini’’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro