15 gennaio 1919. Addio alla “Rosa rossa” della sinistra tedesca.

Berlino. Rosa Luxemburg viene uccisa, insieme al suo compagno di lotte Karl Liebknecht, dai Freikorps, corpi paramilitari agli ordini del governo socialdemocratico di Frederich Ebert. La Luxemburg nasce in Polonia nel 1870 o 71. Cittadina tedesca dal 1897, dopo anni di militanza nel partito socialdemocratico fonda la “Lega spartachista” che sarà il nucleo originario del Partito comunista tedesco. Rivoluzionaria, fuggiasca, la rosa rossa delle sinistra dedica tutta la sua esistenza alle lotte per l’emancipazione dei lavoratori.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro