25 novembre 2005. Muore George Best, il calciatore maledetto.

Pallone d’oro a ventidue anni, il “quinto Beatle” è un idolo assoluto per molte generazioni. Il golden boy del calcio del Regno unito, 178 goal in 466 partite disputate con il Manchester United, lascia il calcio a 26 anni. Champagne e stile di vita da playboy degenerano in alcolismo, bancarotta e una condanna di tre mesi, scontata in prigione, per guida in stato di ebbrezza. Pochi giorni prima della sua morte fa pubblicare una foto che lo ritrae, sofferente, in un letto di ospedale. ‘’Non morite come me“, distrutti dall’alcol, è il suo ultimo monito.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro