22 novembre 2008. Scompare Sandro Curzi, voce storica della sinistra.

Muore Sandro Curzi, giornalista e politico. Ancora minorenne aderisce al Partito Comunista; nel 1949 è fra i fondatori della Federazione dei Giovani Comunisti italiani. Nel 1959 approda a “L’Unità”, di cui diventerà direttore. Dal 1967 al 1975 è anche vicedirettore di “Paese Sera”, quotidiano serale che ha un ruolo importante nella rappresentazione della rivolta giovanile del 1968 e dell’”autunno caldo” del 1969. Nel 1975 entra in Rai, al Gr1 diretto da Biagio Agnes, con il quale, nel 1978, insieme ad Alberto La Volpe, dà vita alla Terza Rete. Dirige il Tg3 dal 1987 al 1993. Torna in Rai nel 2005 come consigliere di amministrazione, dopo una breve parentesi a Telemontecarlo. Dal 1998 al 2005 dirige “Liberazione”, l’organo di Rifondazione Comunista.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro