Sulmona. La dignità dell’ultimo saluto: dodici posti di lavoro nella Casa Funeraria pronta all’apertura.

Una cappella interna, dodici posti di lavoro già occupati, tre stanze adibite per l’accoglienza delle salme, una Chiesa, un bar all’interno e un parcheggio. E’ tutto pronto a Sulmona per l’inaugurazione della Casa Funeraria di viale Mazzini che è ai nastri di partenza. L’apertura presumibilmente ci sarà il prossimo 24 novembre.
Si tratta di una struttura, la più grande del centro sud Italia, che nasce come dimora per dare l’ultimo saluto con dignità ma anche per garantire pernottamento e ospitalità ai congiunti. Nella Casa Funeraria lavoreranno fin da subito circa dodici persone, già selezionate. Non uno scherzo per una città che risente della crisi e di un tessuto socio-economico molto fragile.
Ci sono lavori, verrebbe da dire, che non “muoiono” mai. Scherzi a parte,  il progetto è frutto di un investimento imprenditoriale che non può passare inosservato perchè mette insieme forze ed esperienze. La Casa Funeraria è stata realizzata tenendo conto del risparmio energetico e della sicurezza sismica e si sviluppa su un unico piano per un totale di 1.200 metri quadrati in un’area verde di circa 3 mila metri quadri.
Il cantiere, aperto a marzo 2018, è confinante con la nuova palazzina nell’area dell’ospedale cittadino che ospita gli uffici amministrativi della Asl e i laboratori ospedalieri, nell’ambito del “Parco del welfare Pontenuovo”. L’iniziativa è delle imprese funebri Caliendo e Celestial , e l’investimento complessivo supera il milione di euro.  L’opera è frutto di un progetto realizzato dallo studio dell’architetto Alberto Bisciardi di Avezzano in partnership con lo studio Casciani di Sulmona e con l’imprenditore Ennio Caliendo Junior.
I lavori sono stati appaltati alla società Ciesse sas di Sulmona con il contributo (per la mediazione) dell’agenzia Bonifazi. “L’accesso alla Casa Funeraria è completamente gratuito”- tengono a precisare gli addetti ai lavori che scaldano i motori per la messa in funzione della struttura  ormai prossima. E l’annuncio arriva proprio nella settimana dedicata al ponte di Ognissanti e alla commemorazione dei defunti.

fonte: ondatv.tv

Condividi
Indietro