26 ottobre 1954. Frana sulla costiera amalfitana: 318 morti.

É un risveglio tragico per gli abitanti della costiera amalfitana, fra  Cava de’ Tirreni, Maiori, Minori  e Vietri sul Mare. Nella notte, un violento nubifragio si è abbattuto sulla zona.
Fiumi di fango trascinano a valle case, aprono voragini, fanno crollare ponti. Una frana, staccatasi dal pendio di un monte appena disboscato, si abbatte sulla frazione di Molina di Vietri e la spazza via. I morti saranno 318. La devastazione sarà tale da cambiare l’aspetto della costa.

Abbattitore salme

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro