21 ottobre 2009. Muore Giuliano Vassalli, grande giurista partigiano.

Nato a Perugia nel 1915, si laurea a Roma nel 1936. L’8 settembre 1943 entra nella Resistenza romana, e, dall’ottobre del 1943 alla fine di gennaio del 1944, fa parte della Giunta militare centrale del Comitato di Liberazione Nazionale.
Nel gennaio del 1944 organizza l’evasione di Sandro Pertini e Giuseppe Saragat dal carcere di Regina Coeli. Prigioniero dei nazisti dall’aprile dello stesso anno, viene liberato per intercessione di Pio XII alla vigilia dell’arrivo a Roma delle forze armate angloamericane il 4 giugno 1944.
Socialista, più volte ministro di Grazia e Giustizia, nel 1987 presenta una riforma del codice di procedura penale approvata nel 1988 ed entrata in vigore l’anno successivo. Presidente della Corte Costituzionale, cessa da tale carica nel febbraio del 2000.

Abbattitore salme

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro