Pet

Addio a Chaser, è morto il cane “più intelligente al mondo”: aveva imparato più di mille parole.

A un anno di distanza dalla morte del padrone, lo psichiatra John Pilley, si è spenta Chaser, una femmina di border collie di 15 anni che si è meritata il titolo di “cane più intelligente del mondo”. Chaser è stato l’unico esemplare, riconosciuto e certificato nel pianeta, in grado di riconoscere più di mille parole del vocabolario degli esseri umani, per la precisione 1.022. Viveva a Spartanburg (Carolina del Sud) ed era stata adottata nel 2004.
Come professore di Psicologia al Wofford College di Spartanburg, Pilley era interessato all’intelligenza animale e aveva iniziato ad addestrare Chaser a ricordare un numero notevole di comandi e parole. Per farlo ha adottato un sistema unico che va al di là del “gioco a premi”. Si trattava di un vero e proprio sistema di insegnamento che collegava vari oggetti a una parola ben precisa.
I border collie, in origine, venivano addomesticati per aiutare i pastori a sorvegliare le pecore, in Gran Bretagna. Pilley ha invece insegnato a Chaser i nomi di tutti i suoi animali imbalsamati. Per tre anni, l’ha addestrata per quattro o cinque ore al giorno. Le mostrava un oggetto, pronunciava il suo nome fino a 40 volte, poi lo nascondeva e le chiedeva di trovarlo.
Negli ultime settimane, la salute di Chaser è peggiorata per cause naturali, come racconta una figlia di Pilley. La cagnolina è stata sepolta nel cortile, dove riposano gli altri cani della famiglia e dove sono state sparse le ceneri del dottor Pilley, morto a 89 anni. “Ciò che vorremmo davvero che la gente capisse è che l’abilità di Chaser non è unica – aggiunge la donna -. Lo è invece il modo in cui le sono state insegnate le parole che ha imparato”. Lìaddestramento di Pilley era un “territorio inesplorato”: “Il suo esperimento per l’apprendimento delle lingue è molto potente e di alto livello”, afferma ancora la figlia.

fonte: tgcom24.mediaset.it

 

Condividi
Indietro