Sanremo: carro funebre non può passare per l’allargamento del dehors, Menozzi “Scattate già le prime multe, proseguiremo”.

Continua ad avere vasta eco la notizia, pubblicata ieri dal nostra giornale, in relazione al carro funebre che, nel pomeriggio non è riuscito a raggiungere la chiesa della Marina, in piazza Bresca a Sanremo, a causa dell’allargamento dei dehors nella parte alta della ‘movida’ matuziana.
Un problema di vecchia data che si è riproposto ieri, con le foto scattate da alcuni presenti alla cerimonia funebre che lo hanno nuovamente posto all’attenzione della città. Proprio per questo abbiamo chiesto lumi ed un punto della situazione all’Assessore competente, Mauro Menozzi: “Abbiamo tenuto una riunione neri giorni scorsi – ci ha detto – proprio per sensibilizzare le associazioni di categoria sul problema dell’eccessivo allargamento dei dehors. Nel corso dell’incontro abbiamo anche segnalato che avremmo mandato una circolare (già recapitata ai commercianti) per chiedere la collaborazione di tutti in modo da rientrare negli spazi dati in concessione alle attività”.
Secondo quanto evidenziato dall’Assessore i controlli sono già iniziati e sono state già elevate le prime multe: “Questa volta l’Amministrazione applicherà le norme del regolamento – ha detto Menozzi – anche se ovviamente andranno completate le zone ancora senza le borchie, perché tutti devono essere messi nelle stesse condizioni ma gli spazi devono essere rispettati”.
Alcune multe sono state già comminate e, alcuni esercizi ne hanno già subite due. Questo cosa significa: nel caso di una terza sanzione potrebbe scattare anche la chiusura per 15 dei locali: “I dehor allestiti sono tutti autorizzati ma negli spazi preposti. L’eventuale allargamento è configurabile come occupazione abusiva. E’ un compito ingrato – termina Menozzi – ma bisogna farlo. Lavoriamo tutti, ma bisogna farlo nel rispetto delle regole”.

Condividi
Indietro