14 luglio 1789. La presa della Bastiglia.

Parigi. Una folla enorme si dirige verso la Bastiglia, carcere reale, ritenuta il simbolo della repressione. Malgrado un iniziale accordo raggiunto tra i manifestanti e il governatore della fortezza, il marchese de Launay, per evitare spargimento di sangue, una parte della folla invade il cortile interno del carcere. Le guardie aprono il fuoco e per circa quattro ore si ingaggia una vera e propria battaglia alla fine della quale si conteranno un centinaio di morti tra gli insorti. La testa di Launay viene issata su una picca come trofeo: la Bastiglia è in mano ai rivoltosi.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro