7 luglio 2006. La scomparsa di Syd Barrett.

Cantante, autore, musicista. Già da giovanissimo si interessò al mondo dell’arte, sia musicale che pittorica. A 13 anni ebbe in regalo la prima chitarra usata e poi via via molte altre chitarre fino a quella elettrica che lo portò a fondare diversi gruppi (il primo: Geff Mott and the Mottoes) ed a comporre le prime canzoni. Dopo varie esperienze locali, intorno al 1965, si trasferì a Londra ove incontrò 3 ragazzi della facoltà di architettura (Nick Mason, Roger Waters e Richard Wright, che già suonavano insieme nei Sigma 6) con i quali fondò una band destinata a diventare molto famosa: i Pink Floyd (in onore di Pink Anderson e Floyd Council). Syd, grazie al suo innato carisma, fu il leader indiscusso. La Band iniziò con concerti nei locali della Londra underground e pubblicò il primo singolo nel 1967 (Arnold Layne – Candy And Current Bun). Subito dopo uscì il primo LP (The Piper At The Gates Of Dawn). Quasi tutti i pezzi furono firmati da Syd Barrett. L’anno dopo, però, a causa di problemi legati all’uso di droghe, Syd fu costretto a lasciare il gruppo. Fu sostituito da David Gilmour suo amico d’infanzia e primo maestro di chitarra. Nei primi anni successivi pubblicò qualche lavoro da solista prima di sparire definitivamente dalla scena musicale.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro