2 luglio 1957. Trucidato a colpi di roncola Carlo Pisacane.

carlo-pisacaneMuore Carlo Pisacane, duca di San Giovanni, sfortunato ideologo e rivoluzionario, precursore dell’unità d’Italia. Il patriota è passato alla storia soprattutto per la sua infausta sorte legata al coraggioso sbarco a Sapri il 25 giugno 1857, dove liberava 325 detenuti politici, e alla successiva guerriglia antiborbonica, terminata nel sangue proprio a Sanza. Carlo Pisacane è una delle figure più rappresentative del Risorgimento, di quel periodo di cospirazione ideologica e attiva che vedeva nel tricolore, nell’Italia unita e nelle filosofie illuministiche, mazziniane e socialiste il coronamento di una vita attiva e avventurosa. La triste fine della spedizione fu presto riscattata dallo sbarco a Marsala dell’amico Giuseppe Garibaldi. Nel 1861, seppur non mazziniana né socialista, l’Italia tornava finalmente unita.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro