29 giugno 2010. Muore Pietro Taricone.

Nell’ottavo anniversario della scomparsa di Pietro Taricone, lo ricordiamo con le parole con cui è stato commemorato all’epoca dallo scrittore Carlo Mariano Sartoris.

taricone 2È morto un ragazzo simpatico, un ragazzo di 35 anni, un ragazzo di provincia che piaceva alla gente, balzato alla notorietà seguendo un percorso fin lì fortunato del proprio destino. È morto sentendo certamente un grande dolore e, un istante prima, provando il morso della paura. È caduto al suolo sotto gli occhi della sua compagna che dall’alto, saldamente ancorata al proprio paracadute, deve avere dapprima visto e poi compreso tutto. Sembra un copione malamente scritto per concludere in tragedia una vita che pareva essere baciata da ben altra fortuna.
taricone 5Pietro “o’ guerriero”, volto schietto e sornione del primo Grande Fratello, non ha potuto lottare contro la sfortuna che fa precipitare al suolo. I suoi fan sono increduli: erano convinti che ce l’avrebbe fatta.
taricone 3È morto un giovane atleta, un ragazzo dal volto conosciuto eppure riservato, un attore, un uomo generoso e cordiale sul quale si poteva sempre contare, ma soprattutto è morto un giovane padre: e questo è il peggio. È un fatto che fa notizia. Se ne parlerà per un po’ di tempo e i giornalisti vi dedicheranno la giusta attenzione; poi rimarrà il ricordo delle persone a lui più vicine e altri volti, altri giovani troveranno il proprio spazio e una ventata di notorietà.
taricone 4Ciò che istintivamente mi provoca grande tristezza è immaginare quel momento, quando la terra si fa sempre più vicina. Il cuore batte ancora, batte forte perché non vuole, perché sa che non è ora, ma ha compreso che non c’è più nulla da fare. È un momento lunghissimo e vive nel tempo di una vita intera. È un momento che merita grandissimo rispetto, umiltà, cordoglio e infinita solidarietà. L’ho provato anch’io in quell’incidente che mi ha restituito ancora vivo, ma costretto ad un’altra vita. Tanti anni fa.

 Carlo Mariano Sartoris

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro