16 giugno 1988. Muore Andrea Pazienza, una vita per i fumetti.

Autore di fumetti e pittore, inizia a disegnare le prime strisce al liceo dove conosce il disegnatore Tanino Liberatore. Nel 1977 è fra i fondatori della “Primo Carnera Editore” e della rivista “Cannibale”. Nel 1980 fonda il mensile “Frigidaire” per il quale realizza soggetti e disegni per decine di storie. I suoi personaggi più noti sono Pentothal e il cinico e spietato Massimo Zanardi.

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro