Messina. Al cimitero manca il personale: stop ai funerali di pomeriggio, impresari delle pompe funebri in rivolta.

Pompe funebri in rivolta a Messina. Stamattina gli impresari hanno dato il via ad una protesta presso il cimitero centrale. A scatenare l’ira degli impresari la delibera di giunta approvata lo scorso 21 maggio, con la quale, in sostanza, si impone lo stop ai funerali pomeridiani.
Per effetto del provvedimento, i cimiteri di Messina resteranno chiusi nel pomeriggio, ad eccezione del Gran Camposanto, che sarà aperto fino alle 17. E di conseguenza chi intende celebre un funerale nel pomeriggio potrà farlo a patto che la salma arrivi al cimitero di via Catania entro le 17.
Inoltre ciò comporta un aggravio di costi a carico dell’utente che intende collocare la salma in un altro cimitero che non sia quello centrale: i familiari a lutto, che celebrano i funerali del caro estinto nel pomeriggio, dovranno attendere la mattina seguente per il trasporto della salma al cimitero suburbano. Nel pomeriggio, i servizi di polizia mortuaria possono essere garantiti da una sola persona, che non può servire tutti i cimiteri in città.

fonte: strettoweb.com

Condividi
Indietro