7 giugno 2000. L’omicidio di suor Maria Laura Mainetti.

suor_mainettiA Chiavenna, in provincia di Sondrio, Milena, Ambra e Veronica tre amiche di 16 e 17 anni massacrano senza alcun motivo con 19 coltellate una religiosa di 61 anni, suor Maria Laura Mainetti, superiora dell’istituto dell’Immacolata. Un delitto compiuto, a detta delle ragazze, nel nome di Satana. Il delitto di Chiavenna diventa il simbolo di un vivere senza senso da parte di una gioventù vuota e assillata dalla noia. Le tre ragazze sono state condannate due ad otto ed Ambra, la leader del gruppo, a 10 anni di carcere.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro