4 giugno 1798. La morte di Giacomo Casanova.

Avventuriero, scrittore e diplomatico veneziano, di lui resta una vastissima produzione letteraria in cui spicca “L’Histoire de ma vie”. In questa autobiografia, Casanova parla apertamente di sé, delle sue avventure, dei suoi viaggi, dei suoi innumerevoli incontri galanti, contribuendo così a delineare la storia del costume dell’Europa del ‘700. Fra corti e salotti, si trova ad essere testimone attento dell’epoca dei lumi in Europa e lascia ritratti molto incisivi di alcuni grandi del suo tempo, incontrati nel corso di una vita avventurosa: Rousseau, Voltaire, Madame de Pompadour, Mozart e Caterina II di Russia.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro