3 giugno 1977. La scomparsa di Roberto Rossellini.

Fra i più significativi registi del cinema neorealista. Rossellini coltiva la passione per il cinema già da piccolissimo, potendo liberamente entrare nel primo cinema di Roma costruito proprio da suo padre. Nel 1945 esce il suo capolavoro “Roma Città aperta”, primo film della cosiddetta “Trilogia della guerra antifascista”, seguito da “Paisà” e “Germania anno zero”. Nel 1948 Rossellini incontra l’attrice Ingrid Bergman con la quale vivrà un’intensa storia d’amore e per la quale chiude la relazione con Anna Magnani.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro