1 giugno 1970. Muore Giuseppe Ungaretti.

ungarettiL’esperienza di trincea, vissuta durante la Grande Guerra, ispira a Ungaretti una profonda riflessione sulla caducità della condizione umana e sul valore della fratellanza tra gli uomini, Con il suo stile scarno e destrutturato, il poeta rielabora il messaggio formale del Simbolismo e diviene un maestro riconosciuto dell’Ermetismo. La raccolta “Il Dolore”, del 1947, testimonia il momento più drammatico della sua vita, seguito alla morte del figlioletto Antonio. Nel 1969, viene pubblicata “Vita di un uomo”, che racchiude tutta la produzione poetica di Ungaretti.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro