Gli va la pizza di traverso, muore.

Una morte tanto terribile quanto incredibile: un uomo ha infatti perso la vita mentre mangiava un trancio di pizza, che gli è risultato fatale.
Una tragica fatalità, certo, ma a quanto pare ci potrebbe essere qualche responsabilità nel suo decesso: da quanto si apprende, infatti, trasportato in ospedale i medici non sarebbero stati troppo professionalità e questo potrebbe avergli impedito di salvare la vita all’uomo.
Nello specifico, un uomo di 54 anni è deceduto sabato nel pronto soccorso dell’ospedale San Paolo di Napoli dove era giunto a causa di un pezzo di pizza e mozzarella finiti nelle prime vie respiratorie, ma i familiari denunciano ritardi nei soccorsi.
A quanto pare, a pesare sull’esito nefasto dei soccorsi sarebbe stato il ritardo con cui l’anestesista sarebbe giunto dall’area della rianimazione in pronto soccorso, l’allerta dei suoi colleghi e soprattutto l’aspro diverbio che sarebbe divampato con gli altri camici bianchi mentre il paziente era in codice rosso.
Il battibecco tra i sanitari sarebbe stato comunque ripreso e registrato da un astante con un video consegnato ai familiari che darebbe conferma di quanto accaduto.
Sull’episodio la magistratura ha aperto un’inchiesta e il commissario straordinario dell’Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva, ha avviato un’indagine interna. La vicenda, in ogni caso, non è molto chiara. I carabinieri hanno sequestrato il corpo del 54enne, su cui verrà effettuata l’autopsia in settimana, e la cartella clinica.

fonte: veb.it

 

Condividi
Indietro