12 maggio 1859. Muore Giovanni Ansaldo.

Si spegne, a Genova, Giovanni Ansaldo, imprenditore e accademico italiano. Nato a Genova nel 1814, è docente di Analisi infinitesimale all’Università quando, nel 1853, assume la guida di uno stabilimento metallurgico di Sampierdarena, la Taylor & Prandi, in crisi, rilanciandolo su basi più moderne con il nome di Gio. Ansaldo & C. La rinnovata azienda riceve subito importanti commissioni dal Regno Sabaudo per la costruzione di locomotive a vapore. Qualche anno prima della morte, Ansaldo apre una importante scuola serale per gli operai-lavoratori.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro