Bimba morta ad Amatrice, il padre ritrova la medaglietta: “Grazie a tutti”.

Aveva emozionato tutti l’appello lanciato da Fabio Rinaldo, autotrasportatore romano 48enne, che nel sisma di Amatrice del 2016 aveva perso la sua bimba, Giulia, di 8 anni. Giorni fa Fabio aveva perso la medaglietta che indossava da quando la sua piccola è morta sotto le macerie. Il suo appello social è stato fondamentale e ora, attraverso Facebook, è stato lui stesso ad annunciare il ritrovamento del pendente.
“Volevo dire alle quasi 50.000 persone che hanno condiviso il mio post della medaglietta con il volto di mia figlia Giulia che è stata ritrovata. Grazie a tutti di vero CUORE per tutta la vostra solidarietà. Sono veramente Felice”. Queste le poche ma emozionanti parole che Fabio Rinaldo ha scritto per annunciare il ritrovamento del suo gioiello. Probabilmente era stato perso nei pressi del cimitero dove l’uomo spesso va per rendere omaggio alla sua bambina.
La storia della piccola Giulia Rinaldo aveva commosso tutt’Italia – La bimba di 8 anni dormiva insieme alla sorella Giorgia, di 6 anni, quando il sisma che ha colpito il Centro Italia nel 2016, ha sepolto le due sotto le macerie. Giulia era riuscita a salvare la sorellina più piccola facendole da scudo. Il suo corpicino fu trovato per primo dai soccorritori il 24 agosto 2016, sotto il quale c’era quello di Giorgia.

fonte: tgcom24.mediaset.it

Condividi
Indietro