Onoranze Funebri: 80 Comuni al convegno Lia.

Sala gremita per l’incontro fra la categoria “Onoranze Funebri” di Lia (Liberi imprenditori associati) Bergamo e i comuni della Provincia di Bergamo.
Oltre 50 rappresentanti di aziende e 80 comuni tra cui quelli di Bergamo e Treviglio hanno partecipato all’evento, nato per offrire il primo terreno di confronto a seguito della pubblicazione della legge regionale 4 del 4 marzo 2019, che regola l’attività funebre.
Organizzato da Lia con la collaborazione di Anusca (Associazione Nazionale degli Ufficiali di Stato Civile), il convegno ha trattato le principali novità previste dalla legge. Obiettivo, raggiungere un dialogo costruttivo e garantire un’efficace attuazione della legge nei termini da essa previsti,
uniformando il più possibile procedure e modalità.
L’obiettivo è promuovere la massima trasparenza, vista come un requisito di assoluto valore. Sia per le autorità pubbliche e per i cittadini, sia per le imprese, che in un regime di sana concorrenza vogliono offrire alle famiglie servizi di qualità sempre più alta.
Principale relatore del convegno Graziano Pellizzaro, esperto Anusca, ma sono intervenuti anche Antonio Ricciardi, presidente della categoria, e Marco Amigoni, presidente di Lia Bergamo.
“Siamo felici per il grande successo di questo evento – ha spiegato Ricciardi – che ha visto una partecipazione numerosissima e particolarmente attiva. Si tratta del primo momento di incontro con le autorità a seguito della nuova Legge Regionale, e auspichiamo di poter continuare questo confronto, coinvolgendo anche Ats e Asst”.
“La grande partecipazione di oggi non ci sorprende – ha aggiunto Amigoni – Siamo consci delle nostre aziende e della loro dedizione verso il cliente e verso il rispetto delle regole. Sono orgoglioso che sia stata proprio Lia, prima e tuttora unica associazione imprenditoriale a rappresentare le imprese del comparto, insieme ad Anusca, a farsi promotore di questa collaborazione”.

fonte: bergamosera.com

 

Condividi
Indietro