9 aprile 1492. La scomparsa di Lorenzo de’ Medici, il Magnifico di Firenze.

Muore a Firenze Lorenzo de’ Medici, detto il Magnifico, signore della città. Sin da giovanissimo Lorenzo mostra grandi doti per la diplomazia e “l’arte politica”. Nel 1469, appena ventenne, assume di fatto il potere su Firenze. Con piccole modifiche alle leggi comunali si assicurò il potere senza alienarsi le simpatie del popolo fiorentino. Nel 1478 Lorenzo è vittima di un complotto noto come la “congiura dei Pazzi”. Dal 1472 fino alla morte è artefice di una politica di equilibrio tra gli stati italiani, che assicura alla penisola un lungo periodo di pace. Il Magnifico è anche un generoso mecenate: alla sua corte operano i più grandi artisti e letterati del tempo.

Condividi
Indietro