Brunei. Introdotta la lapidazione per omosessuali e adulteri.

Lapidazione per chi ha relazioni omosessuali e per chi tradisce il coniuge, amputazione della mano in caso di furto: è quello che prevede una nuova legge che entrerà in vigore il prossimo 3 di aprile in Brunei. Il piccolo Stato islamico già nel 2014 aveva annunciato l’introduzione della sharia, la legge islamica che prevede pene corporali. La nuova normativa, che si applicherà solo ai musulmani (la maggioranza della popolazione), prevede la lapidazione «davanti a un gruppo di musulmani» per chi ha relazioni omosessuali e per gli adulteri. Non solo: chi si macchierà del reato di furto potrà essere punito con l’amputazione di una mano, nel caso di prima infrazione, e di un piede nel caso il ladro sia recidivo.

Condividi
Indietro