25 marzo 2002. Il terremoto in Afghanistan.

Una scossa sismica di 6,5 gradi della scala Richter colpisce il nord dell’Afghanistan. La città di Nahrin, a nord-est della capitale Kabul, è completamente rasa al suolo. Il capo del governo provvisorio afghano, Hamid Karzai, chiede aiuti internazionali per soccorrere le popolazioni di quest’area rurale del Paese. Il bilancio sarà di un migliaio di morti e di ventimila senza tetto.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro