23 marzo 1944. L’attentato di Via Rasella.

Alle ore 15 circa scoppia una bomba in Via Rasella a Roma. La potenza del fuoco investe una compagnia del I battaglione del Reggimento di Polizia tedesca Bozen che transita in quel momento. Dei 156 uomini tra ufficiali, sottufficiali e truppa, 32 militari rimangono uccisi e 110 feriti. L’attentato fornirà il pretesto per la rappresaglia tedesca: l’eccidio delle Fosse Ardeatine in cui verranno trucidati 335 innocenti, estranei all’attentato.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro