18 marzo 1983. Muore a Ginevra Umberto II di Savoia, il Re di Maggio.

Nel giugno del 1944, dopo la liberazione di Roma, Vittorio Emanuele III lo nomina Luogotenente Generale del Regno in base agli accordi con il Comitato di Liberazione Nazionale che prevedevano di “congelare” la questione istituzionale fino al termine del conflitto. Il 9 maggio 1946 Umberto II diventa Re d’Italia: manca meno di un mese al referendum per la scelta fra monarchia e Repubblica. Il 13 giugno, pochi giorni dopo la lettura dei risultati del referendum, Umberto II parte in esilio per il Portogallo.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro