Morto Bruno Ganz, l’angelo de “Il cielo sopra Berlino” di Wenders.

È morto a Zurigo Bruno Ganz. L’attore di origine svizzera aveva 77 anni. Era uno dei volti più noti del cinema tedesco, apprezzato dalla critica e molto amato dal pubblico che lo ricorda con commossi omaggi sui social. Nella sua lunga carriera è stato l’angelo Damiel nel “Cielo sopra Berlino” e Adolf Hitler nel bunker della Cancelleria nel film “La caduta”. In Italia è ricordato per il ruolo di Fernando Girasole accanto a Licia Maglietta in “Pane e tulipani” di Silvio Soldini. Ha vestito i panni di Tiziano Terzani e quelli di Giovanni Paolo II, fino agli ultimi ruoli dove è stato il nonno di Heidi e Virgilio nell’horror di Lars von Trier “La casa di Jack” presentato lo scorso anno a Cannes e che uscirà il 28 febbraio.

continua a leggere

Condividi
Indietro