Como. Beffa per le cremazioni: ora che c’è l’impianto, nessuno lo fa funzionare.

È chiuso dal giugno 2016 e anche dopo l’arrivo delle autorizzazioni dall’amministrazione provinciale, la strada non pare essere in discesa. I problemi per il forno crematorio del cimitero monumentale rimangono e nessuno, a Palazzo Cernezzi, è in grado di dire quando l’impianto potrà tornare a funzionare. Il motivo? Non è ancora stato pubblicato il bando per individuare l’azienda che dovrà occuparsi della gestione, non essendoci più ormai da parecchio tempo personale comunale disponibile. “Abbiamo chiesto aiuto all’ufficio tecnico per la predisposizione del bando”, spiega l’assessore ai Cimiteri Francesco Pettignano. “E non si poteva partire prima di avere le autorizzazioni da parte della Provincia, che sono arrivate fortunatamente in tempi molto più rapidi del previsto. A questo punto con tutte le caratteristiche dell’impianto a norma e con le autorizzazioni si può procedere con il bando e credo che in settimana possa essere pronta una prima bozza”.

Condividi
Indietro