Atletica in lutto. Morta suicida la maratoneta valsusina Maura Viceconte.

Lutto per l’atletica italiana. A soli 51 anni è mancata Maura Viceconte, stella della maratona azzurra tra gli anni ’90 e primi anni 2000. Bronzo agli Europei di Budapest 1998, la piemontese è stata primatista della distanza e ancora detiene il record italiano dei 10.000 metri. Nata a Susa, l’atleta è ricordata come figura di notevole rilievo nel panorama fondistico nazionale ed internazionale, capace di imporsi in numerose maratone: in carriera ha colto successi a Venezia, Montecarlo, Carpi, Roma, Vienna (quando corse in 2h23:47, al tempo la cifra del record nazionale), Praga e Napoli. Terminata la carriera agonistica, Maura dovette confrontarsi per lunghi anni con la malattia. Lo scorso novembre aveva promosso un docufilm sulla sua vita, “La vita è una maratona – La corsa il modo di vivere”, che le aveva permesso di tornare a confrontarsi con amiche e avversarie del tempo. L’ex atleta olimpica si sarebbe tolta la vita nella sua casa a Chiusa San Michele.

Condividi
Indietro