10 febbraio 2005. Muore Arthur Miller, lo scrittore che amava Marilyn.

Muore a New York, a 90 anni, lo scrittore e drammaturgo Arthur Miller. Miller raggiunge la fama nel 1947 con “Erano tutti miei figli” e ottiene la consacrazione definitiva nel 1949 con “Morte di un commesso viaggiatore”. Premio Pulitzer nel 1953 con “Il crogiuolo”, la sua vita privata passa sotto i riflettori del gossip per i 5 cinque anni di matrimonio con Marilyn Monroe la quale, per sposarsi con lui, si era convertita all’ebraismo. Nel 1961 Miller scrive per la Monroe la sceneggiatura del film “Gli Spostati”.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro