Sanremo. Addio a Carlo Cori, il “Vasco dellʼest”, stroncato da un infarto durante un concerto.

Tragedia a Sanremo, proprio durante i giorni del Festival. Carlo Cori, cantante rock e produttore, è morto per un infarto durante una pausa di un concerto che aveva organizzato al Teatro della Federazione Operaia, dal titolo “Cantando Sanremo for the world”. L’artista era conosciuto nei Balcani e nei Paesi dell’Est dove veniva chiamato “il Vasco dell’Est”. L’uomo, che viveva a Montecarlo, è uscito dalla sala per una boccata d’aria, quando è stato colto da malore. Dopo essere stato soccorso dal personale sanitario, è stato poi trasportato in ospedale dove è deceduto. La sua carriera ha preso il volo negli anni ‘80 quando accompagnò in tour una giovane cantante di belle speranze, Patrizia Fanfani, nipote dell’allora Presidente del Consiglio Amintore Fanfani. Durante gli anni è stato anche un talent scout e ha organizzato diversi festival di musica italiana, a Riga, in Lettonia, collaborando con la Televisione di Stato Russa. In Italia è stato riscoperto in tv grazie a “Target”, mentre l’ultima apparizione è stata nel programma “Tempi Moderni” su Italia 1.

Condividi
Indietro