4 febbraio 1856. L’uomo di Neanderthal.

L’anatomista Herman Schaafhausen annuncia il ritrovamento nella valle Neander, vicino Dusseldorf, di resti di un uomo, un nostro lontano parente, estinto circa 30.000 anni fa. Nel 2000 nuovi scavi e nuovi ritrovamenti di frammenti ossei, rinvenuti nella medesima località, hanno scatenato un piccolo giallo: l’uomo, conosciuto come “l’uomo di Neanderthal”, potrebbe essere in realtà una donna. Nel 2008 alcuni ricercatori della Atlantic University di Boca Raton hanno ricostruito anche la laringe del neanderthaliano e, con un sintetizzatore, si è tentato di riprodurre il suono della sua voce.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro