La correlazione tra rischio suicidario e altitudine.

Ci sono molti fattori noti che influenzano il rischio di suicidio. In numerosi studi americani è stato notato come, ad esempio, essere individui di sesso maschile, di età avanzata di etnia bianca, divorziati, a basso reddito, socialmente isolati o abusanti di sostanze, aumenti il rischio di suicidio. Anche le malattie psichiatriche, i disturbi dell’umore e la mancanza di sostegno sociale sono fattori di rischio ampiamente riconosciuti. La vita ad alta quota è da sempre riconosciuta tra le condizioni che hanno un effetto benefico su numerose condizioni mediche; chi vive ad altitudini elevate, ad esempio, ha minori probabilità di essere colpito da ictus o malattie cardiovascolari. Tuttavia una recente revisione sistematica ha portato risultati differenti, rilevando tra le persone che vivono in zone ad alta quota degli Stati Uniti tassi di suicidio e di depressione superiori alla media.

continua a leggere

Condividi
Indietro